Il Comune di Marano conferisce un encomio solenne al Maestro del Coro Ciclamino, Massimo Zulpo.

“Appassionato diffusore della cultura e disciplina musicale
e prezioso attivatore di pratiche e comportamenti virtuosi nella cittadinanza”. 

Marano Vicentino. Un encomio solenne è stato conferito dall’amministrazione comunale sabato 22 ottobre a Massimo Zulpo, Maestro del Coro Ciclamino di Marano. Un personaggio poliedrico e preziosissimo”, come si legge nella delibera della Giunta, partecipe alla vita della comunità maranese e promotore della cultura e della disciplina musicale, ma anche anima sensibile di eventi e commemorazioni civili.
Il Maestro Zulpo, ricorda il sindaco, Piera Moro, “ha saputo affiancare alla professionalità e competenza con cui ricopre il ruolo di Maestro del Coro Ciclamino, una grande disponibilità e sensibilità nel partecipare alla vita della comunità maranese”. È per questo che l’amministrazione, con orgogliosa soddisfazione e profonda gratitudine”, ha deciso di onorare il senso civico con cui(il Maestro, ndr) ha interpretato e continua a interpretare il proprio impegno a Marano”, facendosi “attivatore di pratiche e comportamenti virtuosi nella cittadinanza” ed essendo uno dei soggetti chiave che vanno così a determinare “il benessere di una comunità solidale, consapevole e aperta all’accoglienza”.
La targa, che gli è stata consegnata durante la serata svolta nella chiesa parrocchiale – grazie alla grande disponibilità del parroco e anche del Comune di Thiene, che ha messo a disposizione il palco mobile -, ricorda la sua “passione, l’impegno e la serietà con cui opera per la diffusione della disciplina musicale, contribuendo in modo prezioso al progresso culturale della comunità”.

“Un riconoscimento inaspettato”, nelle parole del Maestro Zulpo, che si dice “fortunato ad aver ricevuto 7 anni fa la proposta di dirigere il Coro Ciclamino”, un passaggio che ha portato poi una serie di conseguenze naturali che l’hanno portato a impegnarsi attivamente sul territorio. “Molte cose sono venute dopo, grazie alle relazioni con il Coro, che ringrazio di cuore. Penso, per esempio, alla possibilità di avviare un coro femminile, o il coro di voci bianche, in collaborazione con l’istituto comprensivo, che sia un vivaio per il futuro”.
Un tema, quello del futuro, che tocca anche il presidente del Coro, Mario Totti: “Abbiamo festeggiato il 70esimo anniversario del Coro Ciclamino passando attraverso una serie di rinnovi di maestri, di repertori e anche di persone che hanno cantato nel nostro gruppo. Per continuare l’attività è ora fondamentale che nuovi giovani si avvicinino a questa comunità di cantori, dando voce al futuro del Coro”.

Infatti, il Coro Ciclamino è nato nel 1946 e festeggia nel 2016 i 70 anni di attività. Trentacinque uomini con la passione del canto fondono le loro voci per cantare il territorio e la storia, fino al presente, ma accogliendo anche le storie altrui, altre culture, altre epoche. La direzione del Coro è affidata da quasi 7 anni al Maestro Massimo Zulpo.

 

_c2a6141-1_c2a6146-1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...