Facciamo il punto sulla raccolta differenziata

Ad ottobre 2014 è iniziata la raccolta differenziata Porta a Porta.
Facciamo il punto:
quali risultati raggiunti?
minor produzione di rifiuti?
risparmio economico?

Incontro pubblico Martedì 14 aprile ore 20.30 – Auditorium Comunale di via Marconi

La cultura del riciclo parte dai più piccoli. Da ottobre 2014 guadagnati 10 mila euro grazie alla raccolta porta a porta

Nel 2014 la scuola dell’infanzia S. Lorenzo ha aderito al progetto “Raccontiamo le favole”, una proposta educativa sviluppata dall’Arpav, l’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale del Veneto. I bambini attraverso racconti, folastrocche ed attività hanno cercato di capire come sono fatti gli oggetti, quali materiali li compongono e come vanno diferenziati.

“Abbiamo iniziato questo spazio dedicato all’ambiente  presentando questo progetto della scuola materna San Lorenzo perché ha una valenza simbolica – ha spiegato l’assessore alla qualità del territorio Francesco Luca – La sensibilità delle insegnanti e la semplicità e spontaneità dei bambini dimostrano come sia possibile con una buona educazione cambiare e modificare i nostri comportamenti nei confronti dei rifiuti che produciamo”.

Marano da ottobre 2014, inizio della nuova modalità di raccolta porta a porta, ne ha fatta di strada: lo si vede continuamente nei giorni di raccolta, con i conferimenti dei rifiuti sempre più ordinati e puntuali, e lo dimostrano anche i primi risultati che ci arrivano da Greta.

Si stanno monitorando infatti i risultati e verrà dato, durante l’assemblea pubblica prevista per martedì 14 aprile alle ore 20.30 all’auditorium comunale, un quadro complessivo dei primi mesi di raccolta con il nuovo sistema, presentando i risultati sia dal punto di vista economico che ambientale.

Qui è evidenziato un primo dato, relativo all’ importo legato al materiale proveniente dalla raccolta differenziata: mentre nel corso degli anni precedenti tale importo era negativo, nel 2014 c’è un guadagno di più di 10 mila euro, destinato sicuramente ad aumentare nel 2015 e negli anni a venire, grazie al fondamentale impegno dei cittadini.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...